Misano Adriatico: la storia da Roma ad oggi

Di seguito cenni storici su Misano Adriatico, la nascita e la genesi di questa localitÓ turistica della Riviera Romagnola.

Misano Adriatico porta le sue radici dentro il fertile periodo romano.
Il nome deriva da quello delle varie gens che si mossero dal Lazio a vivere nel contado riminese.
Nel 3░ sec. a.C. Nel territorio di Misano arrivano infatti i Gens Mesia, grazie agli ager ariminensis ovvero la serie di terre e possedimenti riminesi che l'Impero elargiva ai veterani di guerra o ai notabili della societÓ romana per meriti particolari.

Con la conquista romana si assiste alla nascita delle varie abitate vicino all'Agina, a Santamonica e a Belvedere, le quali poi ingloberanno le colline dietro, originando Ca' Gallo, Misano Monte e Terrabianca.

La storia di Misano Ŕ connessa a doppio filo con Rimini, come tanti paesi vicini alla odierna regina dell'estate romagnola.
Nel 90 a.C. Rimini si distingueva giÓ come Colonia di diritto latino, e quindi la costruzione della Pieve di Sant'Erasmo qui nel 997 port˛ Misano nei piani strategici dei Romani.
Dal 1295 al 1528, Misano vive i passaggi di potere del futuro capoluogo di provincia in un periodo prolifero di storia e arte grazie alla signoria dei Malatesta, i quali fecero addirittura costruire un castello qui di cui si conservano purtroppo solo ruderi, ovvero l'arco d'accesso e una parte della torre.
La Romagna diventa preda dello Stato Pontificio quando si sfalda l'egemonia malatestiana: fino all'unitÓ d'Italia anche nel territorio misanese i capi sono loro.

Molto interessante seguire anche le gesta comunali di Misano Adriatico: il paese diviene comune autonomo in tempi non sospetti.
Era il 1511 stando ai documenti e alle carte conservate negli archivi cittadini.
Per svariate ragioni economiche e finanziarie, Misano diventa cittadina satellite e nella sfera di Rimini: solo nel 1827, si distacca da San Giovanni in Marignano e diventa autonomo.
Nel 1938 il paese era conosciuto per˛ con un altro toponimo ossia "Villa Vittoria": aveva questo nome dal 1862, ma poi durante il fascismo quella zona agricola divenne "Misano Adriatico".
Il cambiamento di nome giova, e negli anni del boom Misano diventa altamente turistica , seguendo le tracce e i semi lanciati in questo senso giÓ negli anni trenta. Oggi abbiamo tantissime strutture ricettive rinomate, come hotel e alberghi, residence e camping.